Rilascio permesso per protezione speciale

Data ultima modifica: 11 Aprile 2019

Rilascio del permesso di soggiorno per protezione speciale

Premessa

A seguito dell’entrata in vigore del D.L. n. 113/2018, convertito con modificazioni in L. n. 132/2018 (cd. Decreto sicurezza- Salvini), la protezione umanitaria è stata abrogata ed è stata sostituita dalla protezione speciale.
Il permesso per protezione speciale viene rilasciato a seguito di riconoscimento da parte della Commissione Territoriale oppure ai già titolari di permesso per motivi umanitari che, alla scadenza, chiedono il rinnovo del permesso senza fare la conversione in permesso di soggiorno per motivi di lavoro.
Il permesso di soggiorno per protezione speciale:
– ha validità annuale
– consente l’esercizio di attività lavorativa
– alla scadenza, non è convertibile in permesso di soggiorno per motivi di lavoro

 

DOCUMENTI RICHIESTI PER IL RILASCIO

Il rilascio viene effettuato dalla Questura dopo il riconoscimento della protezione speciale. Al momento della notifica della decisione di riconoscimento della Commissione la Questura consegna allo straniero l’appuntamento per il rilascio del permesso di soggiorno per protezione speciale.
  • Decisione della Commissione che ha riconosciuto la protezione speciale (o del Tribunale se il riconoscimento è avvenuto da parte del Giudice a seguito di ricorso)
  • Passaporto/ titolo di viaggio
  • Certificato di residenza oppure Comunicazione di ospitalità ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs 286/98
  • 2 fotografie
  • Pagamento bollettino postale da 30,46€
  • 1 marca da bollo da 16€
Se il riconoscimento della protezione sussidiaria deriva da una decisione del Tribunale a seguito di ricorso, è necessario prenotare l’appuntamento tramite il Cupa Project (dal menù a tendina selezionare: RILASCIO/RINNOVO PERMESSO DI SOGGIORNO PER PROTEZIONE SPECIALE (EX UMANITARI)).

 

DOCUMENTI RICHIESTI PER IL RINNOVO

Tramite CUPA PROJECT
  • Permesso di soggiorno in scadenza
  • Decisione della Commissione che ha riconosciuto la protezione speciale (o del Tribunale se il riconoscimento è avvenuto da parte del Giudice a seguito di ricorso)
  • Passaporto/ titolo di viaggio
  • Certificato di residenza oppure Comunicazione di ospitalità ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs 286/98
  • 2 fotografie
  • Pagamento bollettino postale da 30,46€
  • 1 marca da bollo da 16€

Documenti allegati