ISCRIZIONE VOLONTARIA AL SSN

Data ultima modifica: 5 Marzo 2024

COS’E’

È una tipologia di iscrizione a pagamento che sono tenuti a sottoscrivere gli stranieri che non hanno diritto all’iscrizione obbligatoria e che soggiornano regolarmente in Italia, per un periodo superiore a tre mesi. Ha validità solo sul territorio italiano.

L’iscrizione volontaria al SSN si riferisce all’anno solare (1° gennaio – 31 dicembre) a prescindere dall’eventuale scadenza infra-annuale del permesso di soggiorno, non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva.

CHI DEVE FARLA

Hanno diritto ad iscriversi volontariamente al SSN:

  • gli studenti (a meno che non avessero già un’iscrizione obbligatoria da minore) e le persone che lavorano alla pari anche per periodi inferiori a tre mesi;
  • genitori ultra sessantacinquenni con ingresso in Italia per ricongiungimento familiare, dopo il 5 novembre 2008;
  • coloro che sono titolari di permesso di soggiorno per residenza elettiva e non svolgono alcuna attività lavorativa oppure sono titolari di prestazioni puramente assistenziali (assegni di invalidità…);
  • il personale religioso (non iscrivibile obbligatoriamente perché non hanno un rapporto di lavoro assoggettato a imposizione fiscale in Italia);
  • il personale diplomatico e consolare delle Rappresentanze estere operanti in Italia, con esclusione del personale assunto a contratto in Italia;
  • dipendenti stranieri di organizzazioni internazionali operanti in Italia (non iscrivibile obbligatoriamente perché non hanno un rapporto di lavoro assoggettato a imposizione fiscale in Italia);
  • stranieri che partecipano a programmi di volontariato;
  • tutte le altre eventuali categorie individuate per esclusione rispetto a coloro che hanno titolo all’iscrizione obbligatoria.

QUANTO COSTA

Il contributo volontario va calcolato secondo le seguenti aliquote: 

  • aliquota del 7.50% fino alla quota di reddito complessivo (italiano ed estero) di 20.658,28€;
  • aliquota del 4% sugli importi eccedenti 20.658,28€ e fino al limite di 51.645,69€ del reddito complessivo, italiano ed estero. 

L’ammontare del contributo non può comunque essere inferiore all’importo di 2.000 euro.

Alla formazione del reddito complessivo concorrono tutti i redditi conseguiti, in Italia e all’estero, nell’anno precedente. Per i soggetti, che non hanno redditi propri, si fa riferimento al reddito del soggetto del quale gli stessi sono a carico. I redditi italiani devono essere autocertificati dall’interessato ai sensi del DPR 445/2000. L’autocertificazione deve essere sottoscritta anche dai familiari a carico maggiorenni aventi diritto all’assistenza. Per i redditi esteri devono essere presentate le relative certificazioni eventualmente rilasciate dalle competenti autorità straniere, ove possibile.

Il contributo da versare per l’iscrizione volontaria è forfettario nei seguenti casi:

  • motivi di studio: il contributo forfettario pari a € 700,00 è previsto solo qualora lo studente non abbia redditi diversi da borse di studio o da sussidi economici erogati da enti pubblici italiani;
  • persone collocate alla pari: il contributo forfettario è di € 1.200,00.

DOVE SI FA

La richiesta di iscrizione volontaria si effettua presso l’Ufficio Estero oppure all’Ufficio Scelta e Revoca delle ASST territorialmente competenti per residenza o domicilio, di seguito per la provincia di Monza e Brianza è necessario registrarsi al nuovo portale Sportello Istanze Online Cittadino (SIOC): https://sioc.asst-brianza.it/SIOC/

Documenti allegati