Disposizioni sanitarie

Data ultima modifica: 7 Aprile 2022

ATS Brianza:

Le Questure e i Comuni raccolgono i nominativi dei cittadini ucraini presenti sul territorio (a seguito di dichiarazione di ospitalità/di presenza) e li segnalano quotidianamente ad ATS Brianza, che rilascerà il codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) necessario per l’assistenza sanitaria.

Presa in carico di primo livello

I cittadini ucraini dopo aver effettuato la segnalazione di ingresso presso l’autorità competente potranno recarsi presso i Centri sotto indicati per:

1. rilascio codice STP (Straniero Temporaneamente Presente), che permette l’accesso all’assistenza sanitaria
2. effettuazione tampone nasofaringeo antigenico rapido per la ricerca di SARS-COV-2             
3. effettuazione visita medica per primo screening sanitario    
4. effettuazione vaccinazione anti COVID-19    
         

Per la provincia di Monza: accesso previa registrazione al seguente LINK: https://eu.asst-brianza.it/ 

Le sedi dove verranno effettuate le prestazioni sono le seguenti:

ASST Monza: Ospedale Vecchio Via Solferino n. 16 Monza da lunedì a venerdì  8.30 – 12.30 sabato e domenica 8.00 -20.00

ASST Brianza: Casa di Comunità di Giussano – Via Milano, 65 Giussano da lunedì a domenica 8.00 – 20.00

Tampone nasofaringeo

Si premette che NON è previsto un periodo di quarantena all’arrivo in Italia.

Per tutti i profughi accolti è prevista l’effettuazione di tampone molecolare/antigenico rapido.

  • In caso di esito negativo, per i maggiori di 6 anni è obbligatorio indossare per 5 giorni le mascherine FFP2;
  • In caso di esito positivo, le persone saranno inviate presso i COVID HOTEL (o struttura analoga), o presso ospitanti o strutture del terzo settore che possono garantire l’isolamento, che termina alla negativizzazione/raggiungimento dei 21 gg. 

Per ulteriori informazioni visitare il sito di ATS Brianza: https://www.ats-brianza.it/en/azienda/news-online/2603-emergenza-ucraina-assistenza-sanitaria-dei-profughi-provenienti-dall-ucraina.html

ATS Milano – Città Metropolitana

È necessario effettuare un tampone nasofaringeo per SARS-CoV-2 entro 48 ore dall’ingresso in Italia. Se negativo è obbligatorio indossare per 5 giorni le mascherine FFP2, se positivo si applica l’isolamento obbligatorio. In caso di insorgenza di febbre e/o sintomi respiratori è necessario effettuare un ulteriore tampone gratuitamente e senza appuntamento presso tutti i Punti Tampone delle ASST.

Sono stati istituiti diversi punti hot spot (vedi elenco allegato) dove sarà possibile:

  • Per minori, donne in stato di gravidanza e coloro che hanno un visto rilasciato in area Schengen, ottenere l’iscrizione al SSR con rilascio di tessera sanitaria provvisoria.

Tutti gli altri profughi ucraini possono ricevere il codice STP ma non ancora ottenere l’iscrizione al SSR;

  • Eseguire il tampone;
  • Effettuare la visita medica con anamnesi vaccinale;
  • Accedere all’offerta vaccinale sia anti-Covid sia altre vaccinazioni (es. quelle previste per l’infanzia)

Documenti allegati